itarzh-TWcsnlenfrderues
Vivere Slow
è l'Associazione turistica per poter ritornare alle origini per scoprire la bellezza nella Sicilia nascosta
Eventi & Convegni
Partecipa alle nostre iniziative
Itinerari & Esperienze
Arrenditi alla bellezza... conquista i tesori della Sicilia nascosta
Educazione ambientale per le scuole
Visite guidate, birdwatching, laboratori nella natura, momenti di crescita
La Casa del Viandante
Accoglienza ed ospitalità turistica

Feedback

WONDERFUL
Anna took me and my cousins this past July on a tour of Contessa. She is absolutely WONDERFUL and went above and beyond anything we could have imagined to ensure we had an unforgettable and emotional experience visiting my grandparents hometown. Most importantly we made a new friend. Anthony
Anthony Veneziano
Anthony Veneziano
Everyone is so kind and gracious
You are creating great memories for all who travel to their roots in Contessa! Anna, you take so many people on tour and you give us all a special time. Thank you for all you do.
Cheryl Aucoin Kuhn
Cheryl Aucoin Kuhn
LA VIE DEVANT SOI
Je suis incapable de partir de Contessa... Les gens sont magnifiques, le panorama est sublime, la bouffe, le vin, les chiens.... Je sais que je vais pleurnicher quand je vais quitter... Pleurer de joie et d'amour n'est pas désagréable...
Jean-David Pelletier
Jean-David Pelletier
I felt very welcome and safe
Vivere Slow was able to provide an English speaking guide as well. Which is a blessing because many residents there do not speak English. In addition to Contessa Entellina. I highly recommend this company and will most likely book with them again soon.
Gina Gagliano Rader
Gina Gagliano Rader
We had a great experience
Anna arranged several day trips around the area. She arranged for us to meet distant relatives who were gracious and welcoming. They treated us like family. VIVERE SLOW !!!
Lisa Garrity
Lisa Garrity
Ritorno, Origine, Bellezza
Perché dopo la prima volta non smetterete mai più di volerci tornare.
Flavia Bonafede
Flavia Bonafede

Itinerari

Ritornare alle origini per scoprire la bellezza
Ritornare alle origini per scoprire la bellezza
Sono itinerari personalizzati nel nostro territorio per riscoprire uno stile di vita perso. L'isolamento di questo territorio dell'entroterra siciliano per noi è una risorsa da valorizzare per poter immergersi in luoghi incontaminati, conoscere la gente del luogo, gustare i meravigliosi prodotti di questa terra.
Castello di Calatamauro
Castello di Calatamauro
Arrenditi alla bellezza... conquista i tesori della Sicilia nascosta. Un antico mulino ad acqua, natura incontamita, sentieri fino al Castello che domina parte della Sicilia occidentale
Il Bosco di Calatamauro
Il Bosco di Calatamauro
Venite a scoprire una delle foreste più antiche della Sicilia, antichi casali, le niviere, fontane d'acqua in mezzo ad alberi secolari. Nel Parco dei monti sicani uno dei luoghi più suggestivi.
La Rocca di Entella
La Rocca di Entella
Suggestivo è il percorso per arrivare sulla rocca di Entella attraverso un sentiero ricavato tra le pareti gessose. Nel pianoro è possibile visitare l'area archeologica della città Elima di Entella del VI sec. a.c. e la Riserva Naturale Integrale gestita dal CAI.
Contessa Entellina
Contessa Entellina
Vieni con noi a visitare Contessa Entellina. Le Chiese, il rito bizantino, l'Antiquarium di Entella, il museo del contadino, il centro storico, le attività artigianali.
Santa Maria del Bosco di Calatamauro
Santa Maria del Bosco di Calatamauro
Il complesso monumentale risalente al XIII secolo è uno dei luoghi più belli della Sicilia occidentale. Immerso in una foresta vergine.
Il Cammino della Bellezza
Il Cammino della Bellezza
Il cammino della bellezza è un percorso circolare che parte da Contessa Entellina e attraversa i luoghi più suggestivi del territorio. Dura due giorni con sosta nelle case del Parco dei Monti Sicani
Antica Trasversale Sicula
Antica Trasversale Sicula
Un viaggio di circa 650 km alla scoperta del patrimonio culturale e materiale della Sicilia. Uno Slow tourism che abbraccia la sostenibilità ambientale e rigenera lo spirito e la mente. Contessa Entellina è una delle tappe da dove si può proseguire verso Corleone o Poggioreale.
Il Castello di Giuliana
Il Castello di Giuliana
Giuliana è un suggestivo borgo medievale con un centro storico fatto di tanti vicoli panoramici e stradine che portano fino al Castello fatto costruire da Federico II di Svevia.

Il castello di Federico II Il castello, di epoca Sveva, è una fortezza superiore posta al culmine della rocca, ha un corpo di fabbrica semicircolare (ex monastero olivetano sorto nel 1648) posto più in basso che ricalca fedelmente l’andamento dei muri esterni, posti a difesa della fortezza.

Il castello fu fatto costruire da Federico II di Svevia in stile gotico e faceva parte di un insieme di fortificazioni dislocate nell’Italia meridionale e in Sicilia. Il castello federiciano di Giuliana è costituito da due corpi di fabbrica rettangolari che forma un angolo ottuso al cui vertice si trova incastonata la torre a base pentagonale, che costituisce un eccezione tra i castelli svevi di Sicilia, infatti quasi tutti hanno forma di poligonali con torri ai vertici.

I muri costruiti a doppia cortina hanno spessore di circa 2 metri e sono costruiti di pietra tagliata con riempimento di pietrame legato da malta. La torre e alta circa 19 metri e formata da due ambienti sovrapposti a forma di un pentagono regolare. Si accede al castello da un atrio rettangolare con un arco a sesto ribassato, costruito con conci tufacei posti di taglio. Nel muro ovest della torre si trova una caditoia a protezione dell’ingresso. Tutti i vani presentano coperture a volte ogivali formati da conci tufacei posti di taglio; analogamente i vari portali che comunicano i vani interni.Nel muro ovest della torre vi si trovano monofore con sagoma poligonale. Dall’atrio si accede al salone principale che comunica con altri vani,in uno di questi sul pavimento si trova un’apertura (buca della salvezza) che mediante un cunicolo sotterraneo che forse arrivava fino a valle del fiume Malotempo. Si accede alle terrazze mediante una scala di costruzione posticcia ricavata nello spessore del muro di destra dell’atrio. In alcuni vani nello spessore dei muri sono ricavate delle cellette e una riporta una iscrizione graffita di due carcerati datata 1591. Il restauro del castello è stato terminato all’inizio dell’anno 2006, permettendo quindi una fruizione d’ordine sociale e culturale e la destinazione a mostre, convegni e concerti e facendone una tappa senza dubbio fondamentale in un itinerario turistico.

Parco dei monti sicani

La Rocca di Entella

Antiquarium di Entella

Ritornare alle origini per scoprire la bellezza

Festa Otto Settembre

Prodotti